Home > Attività > ALICE > ZDC

 
 
 
 
 
 

ZDC


Il sistema dei calorimetri a zero gradi di ALICE (ZDC)  è sotto responsabilità italiana e coinvolge le sezioni INFN di Alessandria, Cagliari e Torino.

Il progetto ZDC consiste in 2 coppie di calorimetri adronici e una coppia di calorimetri elettromagnetici. Ciascuna coppia di calorimetri adronici è posta a 116 m di distanza dal punto di interazione e serve a rivelare l’energia portata dai nucleoni (protoni e neutroni, separati dagli elementi magnetici del collisionatore LHC) che non hanno partecipato alla collisione. L’energia raccolta dai calorimetri è proporzionale al parametro di impatto evento per evento e fornirà il trigger di centralità dell’esperimento ALICE.

(E’ inoltre previsto un sistema di scintillatori, collocati sopra e sotto ogni calorimetro, per calibrazione con i cosmici).

Dopo una fase di ricerca e sviluppo che si è protratta sino alla prima metà del 2001, si è passati alla fase costruttiva dei rivelatori finali: due rivelatori per neutroni (ZN1 e ZN2) e due per protoni (ZP1 e ZP2).
Si tratta di calorimetri in cui fibre di quarzo vengono inserite in una matrice di materiale pesante (lega di tungsteno per gli ZN e ottone per gli ZP). I segnali vengono trasportati dalle fibre di quarzo verso dei fotomoltiplicatori che convertono la luce in segnale elettrico.

Nell'ambito di questo progetto il gruppo di Cagliari ha partecipato a tutte le fasi di progettazione, costruzione e test dei prototipi e dei rivelatori definitivi, che ha comportato la preparazione di parti degli apparati in sede, prima dell'assemblaggio al CERN.


 
 
 

 
 
 
 
 
INFN Cagliari - Gruppo di Fisica Nucleare